Serramenti Tagliafuoco

Le porte tagliafuoco possono essere di diverse tipologie ed avere funzionamenti diversi: a battente, scorrevole, a ghigliottina, basculante.

Le porte resistenti al fuoco possono avere classi differenti di tenuta, solitamente da 60 a 120 minuti, fino a 180 minuti.

 

Da cosa è composta la porta tagliafuoco?

Una porta resistente al fuoco è solitamente composta da un’anta con un nucleo resistente al fuoco, ferramenta specifica che include anche un dispositivo chiudiporta, delle guarnizioni intumescenti (che in caso di incendio, colmano gli spazi necessari alla porta per aprirsi e chiudersi).

Porte tagliafuoco a battente

REI 60/ 120 una o due ante

Porta antincendio metallica certificata di resistenza al fuoco 60 o 120 minuti ad una o due ante.

Porte tagliafuoco scorrevoli

Portoni antincendio scorrevoli lateralmente

Scorrimento aereo su carrelli ad attrito ridotto montati su cuscinetti a sfera

Saliscenti tagliafuoco verticali

Saliscendi tagliafuoco verticali REI 120

Scorrimento su guide laterali parallele e controscivoli antifrizione. La chiusura avviene a mezzo contrappeso di bilanciamento.

Porte tagliafuoco a vetri

Porte tagliafuoco a vetri REI 30* 60 90 120 a 1 o 2 battenti

Porta vetrata con Omologazione di resistenza al fuoco secondo UNI 9723 del DM 14/12/93 e certificata in vari stati dell’area europea.

Porte tagliafuoco in legno

Omologata secondo la norma UNI 9723/90

Classi di resistenza sono REI 30, 60 e 120, ad uno o due battenti con laterali fissi e sopraluci ciechi o vetrati.

Porte tagliafuoco Magnum a battente

Funzionamento a mezzo chiudiporta

Di grandi dimensioni di tipo idraulico; regolazione dello sforzo di apertura, della velocità di chiusura e dello scatto finale.

Accessori e soluzioni

Accessori e componenti delle porte tagliafuoco

– blocca anta meccanica a scomparsa
– elettromagnete
– elettromaniglia

Richiesta informazioni

Privacy policy

14 + 12 =

Qual è la norma che porta l'obbligo di marcatura CE delle chiusure tagliafuoco?

La norma in questione è la EN 16034, inerente alle porte esterne pedonali resistenti al fuoco

Qual è la norma tecnica di riferimento per la manutenzione delle porte tagliafuoco?

La norma UNI 11473-3 è il riferimento per operare secondo secondo la “Regola dell‘arte”e vengono affrontate tematiche quali: Gli operatori in gioco e il loro ruolo. Le caratteristiche delle porte e loro componenti e materiali per la posa in opera e manutenzione.

Quali sono gli elementi che caratterizzano una porta tagliafuoco?

Gli elementi che caratterizzano la resistenza a fuoco di una porta tagliafuoco sono: stabilità, tenuta, isolamento termico; stabilità, spessore, isolamento termico; stabilità, spessore, reazione al fuoco.

Quali sono i tipi di porte di cui vengono dotati i muri tagliafuoco?

Le porte tagliafuoco certificate sono testate per fronteggiare un fuoco per un periodo specifico di tempo. Esistono porte tagliafuoco certificate per 30, 60, 90, 120 e 180 minuti. La certificazione si applica solo se tutte le parti dell’installazione sono correttamente installate nelle specifiche.

×