Saliscendi tagliafuoco

Saliscendi tagliafuoco verticali REI 120

Pannello

Lamiera sulle due facce esterne, a deformabilità programmata, pacco coibente interno resistente alle alte temperature, spessore esterno del sandwich mm 80.

Sormonti

I sormonti laterali saranno di: L= 100+100 – H= 100, in baso deve appoggiare su una soglia oppure deve essere adeguatamente murato il bancalotto da noi fornito; INGOMBRI-Laterali = 200 + 200 -in alto = H + 225.

Scorrimento

Su guide laterali parallele e controscivoli antifrizione.

Labirinti parafiamma

Contrappesi

Per equilibratura, tarabili; GUARNIZIONI-Autosigillanti di tipo termoespandente in caso di aumento della temperatura;

Funzionamento e dispositivi di controllo

La chiusura avviene a mezzo contrappeso di bilanciamento. Nell’ipotesi che il saliscendi debba rimanere in posizione “sempre aperto” è necessario si chiuda automaticamente da solo in caso di incendio. In questo caso il contrappeso viene azionato da elettromagnete che trattiene in posizione di massima apertura l’anta.

In alcuni casi, su porte di dimensioni contenute, in alternativa potrebbe essere possibile anche l’utilizzo di un sistema “a fusibile termico”.

Il sistema ad elettromagnete è preferibile al sistema a fusibile; comunque, la scelta del sistema di chiusura automatica della porta rimane a carico e responsabilità del cliente

Finitura

Con mano di fondo, trattamento previo reticolazione a forno a 180°, colore RAL 7035.

Maniglia

Incassata del tipo a conchiglia.

Imballo

Con nylon termoretraibile.

Accessori

La porta viene costruita di norma con tutte le predisposizioni per accessori richiesti, ma senza il montaggio degli stessi.

Targa di identificazione

Apposta direttamente sull’anta, riportante gli estremi di collaudo e l’identificazione della ditta costruttrice.

Richiesta informazioni

Privacy policy

8 + 15 =

Qual è la norma che porta l'obbligo di marcatura CE delle chiusure tagliafuoco?

La norma in questione è la EN 16034, inerente alle porte esterne pedonali resistenti al fuoco

Qual è la norma tecnica di riferimento per la manutenzione delle porte tagliafuoco?

La norma UNI 11473-3 è il riferimento per operare secondo secondo la “Regola dell‘arte”e vengono affrontate tematiche quali: Gli operatori in gioco e il loro ruolo. Le caratteristiche delle porte e loro componenti e materiali per la posa in opera e manutenzione.

Quali sono gli elementi che caratterizzano una porta tagliafuoco?

Gli elementi che caratterizzano la resistenza a fuoco di una porta tagliafuoco sono: stabilità, tenuta, isolamento termico; stabilità, spessore, isolamento termico; stabilità, spessore, reazione al fuoco.

Quali sono i tipi di porte di cui vengono dotati i muri tagliafuoco?

Le porte tagliafuoco certificate sono testate per fronteggiare un fuoco per un periodo specifico di tempo. Esistono porte tagliafuoco certificate per 30, 60, 90, 120 e 180 minuti. La certificazione si applica solo se tutte le parti dell’installazione sono correttamente installate nelle specifiche.

×